Sanità

Sanità

Nei servizi di cura e
di assistenza e negli ospedali si rileva un divario tra sviluppo
di strumentazioni tecnologiche e...

Enti pubblici

Enti pubblici

Nella Pubblica Amministrazione e negli Enti Locali sono in corso consistenti mutamenti...

Privato sociale

Privato sociale

Nelle organizzazioni
del terzo settore e
nelle associazioni di volontariato i rapporti tra valori e attività...

Aziende

Aziende

Lo Studio APS propone per le imprese diverse tipologie di attività, che includono la formazione...

Proposte

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nome e Cognome:
Indirizzo email:

BLOG

Dal 1994 a oggi
Revisioni metodologiche e riprogettazioni



Dalla seconda metà degli anni ’90 si apre nella storia dello Studio una nuova fase caratterizzata da più decisi investimenti nella riprogettazione di attività da proporre ai clienti, dall’apertura di cantieri di formazione/consulenza in nuovi settori, da una più diffusa produzione di scritti, dall’ingresso di soci più giovani e da una più chiara definizione dell’impresa. Anche il sistema di riferimenti teorici viene arricchito e precisato.

Diventano soci nel 1994 Marco Brunod, nel 2000 Francesco d'Angella e Grazia Gacci, nel 2002 Nicoletta Maritan mentre Claudia Marabini entra nella società nel 2006.

Laura Ambrosiano lascia nel 2000 lo Studio APS avendo ormai definito un suo impegno esclusivo con la Società Psicoanalitica Italiana.

Da parte di chi è impegnato da anni è avvertita con particolare intensità l’esigenza di rinnovare l’offerta di seminari e cicli, non per rivedere l’impostazione basilare rivolta a privilegiare l’apprendimento dall’esperienza, ma per costruire condizioni più adeguate a favorirlo e quindi a contenere rapporti di dipendenza e a sollecitare modalità più attive e dirette di misurarsi con le problematiche dei contesti operativi. Si accentua l’attenzione a coniugare l’attenzione alla conoscenza con l’azione, la cura delle dimensioni relazionali con quella per le capacità produttive delle organizzazioni.

Lo Studio APS compie 30 anniIl Ciclo Biennale viene sostanzialmente riprogettato per sviluppare nei partecipanti la capacità di costruire e condurre progettazioni e per accrescere le competenze gestionali. Negli anni successivi anche il Ciclo annuale per formatori viene ridisegnato con orientamenti e articolazioni più chiare e mirate alle mutate condizioni di contesto e ai problemi nel mondo del lavoro. Contemporaneamente si rimettono a punto le conduzioni di seminari tradizionalmente proposti, come quelli sul gruppo e sull’analisi organizzativa. S’introducono via via nuove iniziative: da "Condurre gruppi di lavoro" ad "Analisi dei processi e delle strutture organizzative", da "Gli strumenti della formazione" al "Counseling", da "Costruire innovazioni organizzative" a "Progettare nel sociale", fino ai più recenti laboratori "Costruire ipotesi nel lavoro nel sociale" e "Costruire ipotesi nella formazione e nella consulenza formativa".

Su queste iniziative i soci anziani, i nuovi soci e i collaboratori hanno possibilità di confrontarsi, sviluppando elaborazioni consistenti che diventano necessarie e ineludibili per proporsi nel mercato della formazione e della consulenza, per cercare di dare una risposta utile a difficoltà e problemi di organizzazioni e singoli, per permettere cooperazioni e condivisioni con nuovi collaboratori. La produzione culturale, anche attraverso la rielaborazione delle esperienze nostre e dei nostri clienti, viene confermata come una ragion d’essere e un carattere distintivo della nostra impresa.

Lo Studio APS compie 30 anniA partire da contatti acquisiti attraverso interventi soddisfacenti, alcuni soci dello Studio vengono interpellati per promuovere importanti attività formative in ambiti alquanto distanti da quelli più abitualmente frequentati: le aziende, l’amministrazione della giustizia, gli ospedali. Si attuano importanti interventi di formazione per magistrati, personale del sistema penitenziario e con personale ospedaliero.

Nella realizzazione di tali iniziative, impegnative sotto diversi punti di vista, viene meglio individuata una modalità di lavoro che collega più strettamente consulenza e formazione, che comporta cooperazioni dissimmetriche, aperte e mobili, anche ispirate alla metodologia della ricerca-azione. Come consulenti che intervengono all’interno di organizzazioni che hanno pesanti e cogenti dimensioni istituzionali, ci si trova a condividere, con i destinatari e i clienti, co-costruzioni conoscitive, si alimentano percorsi che permettono di realizzare evoluzioni in gruppi e organizzazioni, tenendo conto di vincoli e valorizzando le possibilità d’influenzare i processi lavorativi. Lo Studio APS assume negli interventi, più direttamente e rischiosamente responsabilità rispetto a decisioni, esiti di riorganizzazioni e di percorsi formativi che le accompagnano.

Entrare nelle dinamiche e nelle criticità che marcano il lavoro nelle aziende manifatturiere, dell’organizzazione del lavoro dei magistrati di diverso ordine e grado, considerare i problemi del funzionamento di interi ospedali, dipartimenti e unità operative (dalle psichiatrie alle neuropsichiatrie, dall’unità operativa di ginecologia e ostetricia al pronto soccorso, da dipartimenti pediatrici ai post-acuti) permette di arricchire e affinare le analisi e i quadri di riferimento interpretativi dei fenomeni organizzativi. Apporta indicazioni anche rispetto alle possibilità di costruire quelle modificazioni che vengono richieste con varie direttive e con strumenti come la "carta dei servizi", le "certificazioni di qualità", gli "accreditamenti", i "sistemi di sicurezza".

In questo periodo si torna ad investire gradualmente e consistentemente nel mondo delle aziende private. Vengono realizzati interventi formativi per dirigenti, manager e quadri, e, soprattutto, processi di consulenza di lungo periodo ad imprese (molti ad oggi ancora in corso). S’interviene, in situazioni che risultano ricche di sfide e occasioni di apprendimento, con aziende di dimensioni differenti, con i vari livelli e le diverse parti (linee, Direzioni del Personale, task force, Cda…) e in diverse regioni d’Italia. Sono interventi in cui, a fronte di difficoltà nelle collaborazioni, tensioni, conflitti, necessità di far evolvere dei processi organizzativi, lo Studio APS cerca di valorizzare e reinterpretare le conoscenze sviluppate negli anni, non solo sul piano teorico, ma anche sul campo, in altri, nuovi, contesti organizzativi.

Continua ad essere considerato un valore per i clienti, per lo Studio APS e per i suoi membri, la capacità d’intervenire in diversi contesti culturali privati e pubblici e mettere in collegamento, confrontare, valorizzare, al di là di stereotipi, differenze e consonanze.

La nostra storia

GIORNATE DI STUDIO 2017


Katsushika Hokusai, "La grande onda presso la costa di Kanagawa"

"Governare organizzazioni
e noi stessi
in scenari incerti
e turbolenti.
Un lavoro impossibile?"

 

Giovedì 11 maggio 2017

Residence San Vittore 49,
Sala Finestre e Sala Volta
Milano, Via San Vittore n. 49 

Studio APS
Milano, Via San Vittore n. 38/A 


Venerdì 12 maggio 2017

Elfo Puccini teatro d'arte contemporanea, Sala Shakespeare
Milano, C.so Buenos Aires n. 33 


Le Giornate di Studio 2017 intendono essere un'occasione per riflettere attorno al "Governare" le organizzazioni in un'epoca di profonda e radicale incertezza dei contesti lavorativi...





File Acrobat
Scarica la presentazione

File Acrobat
Scarica il programma

File Acrobat
Scarica la presentazione dei seminari di approfondimento

File Acrobat
Scarica la bibliografia
New